AUSTRALIA

THE EAST COAST ROAD TRIP

IMG_5161 copy.jpg


Questo e’ in assoluto uno dei viaggi più belli che io abbia fatto nella mia vita, infatti l’ho fatto tre volte negli ultimi dieci anni. La costa est dell’Australia e’ vastissima e ha tantissimi posti da vedere ma anche tanti posti semi deserti in cui ci sarà il nulla per ore e ore. Adoro la sensazione di viaggiare sulle strade lunghe, guardandosi intorno e vedendo solo natura da entrambi i lati della strada senza una fine. Mi fa sentire piccola in un mondo gigante, e sentire che c’e tantissimo da vedere e scoprire e conoscere. 


TEMPO A DISPOSIZIONE: Minimo 2 settimane - consiglio un mese. Io la prima volta ho avuto circa due mesi di tempo, la seconda e la terza solo due settimane.

VISTO: Il visto turistico per gli italiani costa circa 100€ e dura 3 mesi.

VALUTA: 1€ = AUD$1.57

SOLDI SPESI: L’Australia non e’ un paese economico ma io vi suggeriro i modi più economici per girarla. Dipende da quanto starete, quanto girerete, come vi sposterete e dove dormirete.

Vi divido la spesa in tre tipologie, basate su una media giornaliera:

  • Viaggio budget (pullman + camping + cibi cucinati da voi) circa 30€/giorno

  • Viaggio medio (campervan/macchina + camping/ostello + 1pasto fuori) circa 150€/giorno

  • Viaggio lux (macchina/voli interni + alberghi + pasti fuori) almeno 200€/giorno

TIPOLOGIA DI VACANZA: Come sempre, io viaggio budget, quindi ho cercato di scegliere sempre le opzioni più economiche - che poi si rivelano essere sempre le piu autentiche.

TELEFONO: Vi consiglio di fare un numero australiano perché vi servirà spesso internet per controllare le strade o per prenotare spostamenti vari e una volta usciti dalle grandi città scordatevi i wifi e gli internet cafe. Potete comprare una scheda sim in qualunque supermercato o conveniente store o alle compagne telefoniche direttamente. Credo possiate prenderlo anche agli arrivi in aeroporto. Comunque, qualunque cosa facciate, se avete intenzione di girare l’Australia l’unica compagnia che non vi lascerà mai senza campo (e anche la più costosa, ovviamente) e’ Telstra. Poi ci sono Vodafone e Yes, Optus ma non prendono ovunque. Infine c’e Lebara, che e’ molto economica, ha le chiamate incluse per tutto il mondo e perfetta per Sydney ma appena uscite da Sydney potete buttarla.


IMG_5422.jpg

PERIODO

L’Australia e’ immensa, e vi accorgerete che durante questo viaggio cambierete molti climi e paesaggi.

Dalla mia esperienza vi vi spiego i periodi dell’anno per viaggiare la East Coast:




  • Primavera/estate (ottobre - novembre) il New South Wales ha una temperatura mite con una media di 22 gradi e piogge abbastanza frequenti ma anche giornate soleggiate e molto calde. Salendo verso il Queensland le temperature aumentano fino a 40 gradi. Le piogge a nord sono più intense, più si sale e più diventa clima tropicale. 

  • Estate (dicembre-gennaio) e’ sicuramente il periodo più soleggiato e forse migliore in termini di temperature e scarse piogge ma anche il più turistico (quindi aspettatevi spiagge e alberghi/campeggi affollatissimi, a meno che non li prenotiate per tempo, saranno tutti pieni e la maggior parte delle cose (alberghi/affitto mezzi/voli) saranno molto più costosi. 

  • Autunno/inverno (febbraio - maggio) forse il momento migliore. Fara’ più freddo nel New South Wales quindi aspettatevi giornate fresche da 16 gradi alternate a giornate di sole che possono arrivare a 25. Mentre il Queensland e’ sempre stabile, caldo e soleggiato.

  • Inverno (maggio - settembre) nonostante cio che si possa idealizzare quando si pensa all’Australia, l’inverno c’e, esiste ed e’ reale ahah il lato positivo dell’inverno e’ che le piogge sono generalmente meno frequenti con giornate di sole bellissime ma si parla comunque di temperature medie di 10 gradi nel NSW, mentre salendo in Queensland troverete la solita oasi estiva invariata, o comunque variata di poco. 



PRIMA DI PARTIRE

Gli step da fare prima della partenza: 

1433315853455.jpg
  • Richiedere online il visto turistico - qui trovate tutta la lista dei vari visti!

  • Comprare un biglietto aereo (non c’e un volo diretto dall’Italia quindi dovrete per forza fare scalo da qualche parte, io generalmente faccio scalo a Dubai)

  • Comprare un’assicurazione di viaggio. Non volete trovarvi nella situazione di dover andare d’urgenza da un medico in Australia senza copertura medica perché come vi ho detto l’Australia e’ uno dei paesi più costosi al mondo quindi assicuratevi di prendete un’assicurazione perché gli imprevisti esistono! :)


Screen Shot 2018-12-09 at 10.58.24 pm.png

CIBO

L’Australia non ha un vero e proprio stile personale in cucina, ma e’ più che altro una fusione Europea e Asiatica.

Troverete qualunque tipo di cibo. 

Per chi e’ vegetariano/vegano/gluten free ci saranno tantissime opzioni e per questo vi consiglio di seguire le pagine Instagram delle città in cui andrete. (ad esempio se siete a Sydney cercate “sydney vegan” e troverete molte pagine di posti consigliati!)

Le città maggiori hanno tantissima scelta! 

Per quanto riguarda il dove mangiare, ci sono un’infinita di posti ed elencarli non sarebbe facile.

Pero ho lavorato negli ultimi tre anni come fotografa con The Urban List, un magazine online che consiglia i migliori ristoranti e cafe e bar nelle città principali dell’Australia…

quindi aprite la pagina di internet, cercate il loro sito e mettete la vostra location… enjoy la vastissima scelta!

Appena uscirete dalle grandi città vi renderete conto che il cibo che troverete in giro saranno solo fast food e negozi che vendono pies. Quello e’ il momento di tirare fuori il vostro fornellino da campeggio e le vostre skills da chef! ahahah


PREZZO MEDIO PER UNA STANZA

Qui vi do le 3 opzioni budget che io generalmente prendo in considerazione quando viaggio in Australia:

  • Camping: ci sono due tipologie di camping, quelli privati e ben forniti (docce con acqua calda, cucine, bagni puliti costantemente) che costano una media di 20$ a notte e poi ci sono i campeggi dei parchi nazionali, quasi sempre con bagni chimici (immaginate dei bagni senza acqua, ma con un semplice buco che accumula tutto sotto terra) che sono sempre abbastanza puliti, docce (non sempre) generalmente fredde, e spesso hanno dei bbq a tempo gratuiti con area pic nic. Per trovare i migliori camping vi consiglio di scaricare le app Wikicamps e Campermate, vi permettono di trovare campeggi e aree di sosta ovunque in Australia. Comunque troverete che l’Australia e’ fornita per campeggiare come non avrete mai visto in Italia. Anche nelle semplici piazzole di sosta lungo le strade troverete sempre bagni e spesso piccoli cafe. 

  • Ostelli: gli ostelli offrono generalmente sempre due tipi di stanze, quelle a camerata (quindi con altre persone) generalmente hanno dai 4 ai 12 letti a castello e un bagno in comune. Si può scegliere di avere la camerata mista o femminile, con tante o poche persone. Io adoro gli ostelli perche sono i posti migliori in cui conoscere gente che come noi sta viaggiando, ma adoro anche dormire, quindi se non siete party people ma la sera volete dormire ad un orario normale e svegliarvi la mattina assicuratevi di scegliere ostelli più tranquilli. Leggete SEMPRE le recenzioni! Negli ostelli trovate sempre anche le camere private. I prezzi per le camerate partono da 15€, per una stanza invece si parte dai 25€. Gli ostelli hanno quasi sempre una cucina a disposizione per poter cucinare e quindi risparmiare.

  • Airbnb: Se avete voglia di più privacy, sperimentando una casa invece di un ostello, troverete una marea di offerte di tutti i tipi. Potete sia affittare solo la stanza o tutto il posto. A volte troverete case sugli alberi o semplicemente van parcheggiati nel giardino delle persone!



    TRASPORTI

IMG_4026.JPG

Avete varie opzioni per quanto riguarda gli spostamenti. 

  • Il modo più economico e’ sicuramente il Greyhound Bus ticket che costa circa $300 (one way) e dura tre mesi.

    Questo bus va da Sydney a Cairns e voi con questo biglietto avete la possibilità di salire e scendere dal bus quante volte volete (senza poter pero tornare indietro). Ci sono gli elenchi di tutte le stazioni e gli orari cosi che possiate organizzarvi. 

  • Il mio preferito e’ il campervan, ovvero un furgoncino (ci sono di varie taglie/forniti con più o meno cose) dentro al quale potrete dormire e cucinare.

Ci sono dai più economici (circa 50$ al giorno) con letto magari leggermente più piccolo, fornita con fornellino da campeggio e una tanica d’acqua ricaricabile a quelli più costosi, con letti più ampi, possibilità di aprire anche un tavolo all’interno, frigo, elettricita e acqua corrente. La compagnia piu economica (e anche piu spartana) e’ Wicked Campers. Ci ho viaggiato varie volte.

Qualunque voi scegliate, assicuratevi di pagare l’extra per l’assicurazione comprensiva di tutto. Non volete rischiare di risparmiare 200$ per poi ripagare un danno da 10.000$. Fatela! 

  • Affittare una macchina. I prezzi partono da circa 20$ al giorno, e come ho già detto per il campervan assicuratevi di fare l’assicurazione. 

Sia per la macchina che per il campervan, le agenzie che li affittano vi daranno l’opzione di prendere il veicolo in una città e lasciarlo in un’altra.

Generalmnte io lo prendo da Sydney e lo lascio a Carins dove poi prendo un volo di ritorno per Sydney. 

Per guidare affittando una macchina o un campervan nelle agenzie non avrete bisogno di una patente internazionale ma andrà bene la vostra italiana.

Inoltre, ricordatevi che l’Australia e’ come l’Inghilterra e si guida al contrario (chi guida siede a sinistra e la corsia della strada su cui si guida e’ quella di sinistra). E’ facile comunque, e appena uscirete dalle grandi città vi accorgerete che non potete sbagliare molto perché le strade sono tutte dritte. Comunque se non vi sentite sicuri quando affittate la macchina chiedete più informazioni! Guardatevi qualche video o sito internet, sicuramente ci sara! 

  • Ultima opzione sono i voli interni. Jetstar e Tigerair sono le compagnie low cost ma rispetto all’Europa troverete che non costano poi cosi poco.

    Quindi vi consiglio capire come vorrete muovervi mentre siete in Australia e prenotare i voli il prima possibile per riuscire a risparmiare qualcosa. Generalmennte io prenoto solo il volo da Cairns per tornare a Sydney, ma se state considerando di venire in Australia e fare solo questo roadtrip allora provate a vedere se trovate un volo conveniente che vi faccia arrivare (ad esempio) a Sydney e che vi riporti a casa da Cairns (o viceversa). 


TOUR OPERATORS

Troverete tantissime agenzie che organizzano tour e arrivita. Questo vi facilita sicuramente il viaggio, ma non ve lo renderà economico.

Cercate di fare tutto da soli il più possibile, e dove non riuscite allora prenotate un tour.

Sappiate che le agenzie che organizzano questo tipo di viaggi prendono commissioni su tutto ciò che vi vendono,

e che spesso possono decidere di alzare il prezzo di un tour solo per prendere piu commissioni quindi fate capire che state viaggiando budget e cercate di contrattare sempre!!

Ho fatto io stessa alcuni tour che vi riporto su questo blog quindi continuate a leggere se volete scoprire quali sono! 


ZOO / ATTRAZIONI CON ANIMALI

Vi accorgerete specialmente nelle grandi città australiane, spesso troverete manifesti e vendita di ticket a parchi simili a degli zoo in cui vi sarà permesso

di fare le foto con i koala in braccio o comunque giocare con loro.

Stesso per canguri e coccodrilli, serpenti e vari altri tipi di animali nativi.

Qui vi chiedo di riflettere per un attimo, che quegli animali passano la loro intera vita chiusi dietro delle sbarre o in braccio a persone o comunque sono costretti

a vivere in osservazione di mille turisti che gli scattano foto e video.

Continuate a leggere e vi spiegherò dove trovare gli animali nel loro habitat durante questo viaggio!


ITINERARIO


Finalmente siamo pronti per partire!! 

L’itinerario di cui tratto in questo blog va da Sydney a Cairns.

E’ ovvio che potrete farne solo una parte, e che specialmente se guidate potrete fermarvi dove più vi piace ma io vi elencherò alcuni dei posti che non potete mancare! 


Sydney → Port Macquarie (Koala Hospital) → Byron Bay → 

Gold Coast → Brisbane → Noosa Heads → Hervey Bay (Fraser Island) → Bundaberg →

Town of 1770 → Airlie Beach (Whitsunday Islands) → Cairns (Daintree National Park)

Screen Shot 2018-11-28 at 4.10.37 pm.png

SYDNEY

Sydney, ci sarebbe da spendere un intero blog solo per raccontare le mille meraviglie, e a breve lo faro, ma per adesso vi darò solo i punti chiave che non potete perdere!

Cercherò di essere breve, concisa ed efficiente. Let’s go!

Prima di tutto, comprate una Opal Card (la troverete in ogni convenient store come 7Eleven o Ezy Mart), una tessera che vi permetterà di prendere i mezzi pubblici.

Ricaricatela di almeno $20. Ogni tratta costa dai $2 ai $4.

Vi consiglio di spendere almeno due giorni a Sydney:

Screen Shot 2018-11-28 at 4.54.10 pm copy.jpg

PRIMO GIORNO

Visitate il centro, partendo da Hyde Park camminate verso nord e Passat per i Royal Botanic Gardens perdendovi tra la bellezza di piante e fiori incrdibili. Continuate poi a camminare verso nord e arriverete all’Opra House, l’icona di Sydney! Fermatevi per un drink sulla riva della baia che affaccia sull’Harbour Bridge, ammirando la bellezza di ciò che vi circonda.

Una volta finito il vostro break potrete continuare a camminare, questa volta verso sud arrivando a Circular Quay. Dirigetevi verso il Wharf 6, dal quale prenderete il traghetto per il Barangaroo Wharf (15 minuti circa navigando sotto al ponte e vedendo l’Opra House da un’altra prospettiva).

Arrivati a Barangaroo camminate verso l’interno della città per arrivare a Martin Place, il centro business di Sydney. Dopo aver guardato una Mara di persone in giacca e cravatta che camminano a passo veloce verso il lavoro, potrete dirigervi verso Pitt Street (la via dello shopping, una strada pedonale in ci sono sempre artisti di strada e musicisti).

Da qui, potrete passare su George Street la parallela di Pitt Street e camminando verso sud arriverete a China Town dove vi sembrerà improvvisamente di aver lasciato l’Australia ed essere finiti in qualche paese asiatico.

Al tramonto dirigetevi all’O Bar Dining & Bar per un drink sospeso su una piattaforma in uno dei palazzi più alti. La piattaforma gira a 360 gradi (un giro lo fa in circa un’ora) e questo vi dara la possibilità di sorseggiare uno o più drink ammirando il sole scendere su Sydney dall’alto.

Per quanto riguarda la cena, e’ bene sapere che la vita australiana ha orari differenti, quindi se siete qui durante la settimana non vi stupite se alle 8.30/9 di sera i ristoranti iniziano a chiudere. Nel weekend generalmente chiudono alle 10. 

IMG_3397.JPG

SECONDO GIORNO

lasciatevi alle spalle la città, e dirigetevi verso il mare!

NON FATE QUESTA PASSEGGIATA SENZA UNA CREMA SOLARE DA ALMENO 30SPF.  (Poi non dite che non ve l’avevo detto eh!!)

Estate o inverno, assicuratevi di portare con voi un costume, perché credetemi che altrimenti ve ne pentirete.  

Ovunque voi siate, dirigetevi verso Bondi Beach. Fate un bel brunch vista mare (avrete bisogno di energie) e poi, dopo aver passeggiato sulla spiaggia immensa e aver visto i bellissimi murales, camminate verso sud sulla costa e partirete per la famosissima Costal Walk di Sydney, una passeggiata che costeggia alcune delle spiagge più belle che avrete mai visto! 

Passerete per Tamarama Beach (dove potrete sedervi al chiosco per bere una freschissima coconut water direttamente dalla noce di cocco).

Continuate la passeggiata passando per Bronte Beach, il cimitero di Waverly (uno dei cimiteri sull’oceano più belli che avrete mai visto) e una volta superata anche Clovelly Beach, arriverete nella mia spiaggia preferita. Nascosta tra alberi e rocce, c’e Gordon’s Bay. All’arrivo, la vedrete dall’alto e rimarrete a bocca aperta dai colori incredibili dell’acqua turchese alternati al blu degli scogli sotto il mare. Se potete portatevi una maschera o degli occhialetti, perché sul fondale di questa spiaggia potrete vedere le mante, i blue gropers, un’infinita di pesciolini colorati e a volte se siete fortunati anche dei pesci che fanno parte della famiglia degli squali ma sono piccoli e innocui (ovviamente osservateli ma non disturbateli). NON raccogliete conchiglie, o ricci o nessun altro tipo di essere vivente e non dall’acqua o dagli scogli. E’ altamente proibito e le multe arrivano fino ai $20.000. Per non parlare del fatto che se ve li trovano in aeroporto rimpiangerete di essere nati. E comunque, onestamente, comprare una bella GoPro, fate tante foto ricordo, e non toccate e portate via nulla.

Arrivate infine a Coogee Beach, la vostra meta finale. 

Finite la vostra camminata con un drink panoramico sul rooftop bar del Coogee Pavilion o nel beer Garden del Coogee Bay Hotel.


Screen Shot 2018-12-09 at 11.49.27 pm.png

Se avete altro tempo a disposizione, andate ad esplorare qualche quartiere:

Surry Hills e’ conosciuta per le sue tipiche casette colorate e per i suoi mille locali e ristoranti. Subito accanto c’e Darlighurst che la sera pullula di locali e bar gay.

Newtown e’ la parte alternativa, leggermente hippy e sicuramente gay e vegan friendly si Sydney. 

Whatsons Bay e’ una bella baia dalla quale scendendo verso Vaucluse potrete fare un’altra bella camminata tra le spighette interne di Sydney, quelle più protette e con la vista sulla city. 

Se avete voglia di ammirare il sole che scende al tramonto colorando tutta la citi di rosso da lontano e creando uno skyline in silhouette allora andate a Dudley Page Reserve. 

Se siete amanti della natura e dei parchi nazionali, nei dintorni di Sydney troverete il Royal National Park, le Blue Mountains, Palm Beach (con una bella camminata che vi porterà su una collina con una vista incredibile) e Ku Ring Gai National Park.


Continuerete a guidare verso nord, e vi consiglio di fare uno stop a The Newport, uno dei miei posti preferiti nelle Northern beaches per mangiare/bere con una View incantevole, oppure alla Boat House nella bellissima Palm Beach per poi fare una passeggiata sul faro. Andando ancora piu su, passerete per Central Coast, e qui vi consiglio di vedere il Bouddi National Park!



IMG_5368.jpg

PORT MACQUARIE

(Koala Hospital)

Questa e’ una sosta perfetta se state guidando, per spezzare il viaggio a meta strada tra Sydney e Byron Bay.

Le spiagge sono bellissime, ma per me la vera attrazione di questo posto e’ il Koala Hospital Center.

Un piccolo comprensorio circondato da alberi di eucalipto (habitat naturale per i koala) in cui e’ stato creato un piccolo ospedale dedicato a questi animaletti che sono in pericolo di estinzione e molto ma molto rari da vedere in natura. In quattro anni e mezzo qui in Australia li ho visti in natura una volta sola. 

Non vi aspettate un’attrazione turistica dove potrete prenderli in braccio e sparaflasharli di foto. NO. In questo centro rispettano gli animali, che sono li per essere curati (la maggior parte di loro feriti in incidenti stradali) e rimessi in natura (quando il loro stato non e’ troppo grave).

Potrete leggere la storia di ognuno di loro, vederli dormire, mangiare, giocare ma non toccarli.

 Entrare e’ gratuito, e se volete potrete lasciare un’offerta.


IMG_4460.jpg

BYRON BAY

Benvenuti nella mia cittàdina preferita dell’Australia!! Hippy come non mai, questo piccolo paese e’ rimasto molto negli anni ’60 (anche se negli ultimi anni e’ diventato molto turistico e quindi ha attirato l’attenzioni di molti imprenditori che hanno iniziato a costruire resorts di lusso rovinandone un po il concetto base). 

Qui tutto e’ colorato, pieno di musicisti di strada, gente stravagante, negozi che vendono incensi, anelli e pietre bellissime. Tutta la gente che vive qui sembra essersi fermata ad un’eta giovane, e sembra starsi godendo la vita alla grande! 

La Main Beach e’ proprio al centro di Byron Bay ed e’ sempre abbastanza turistica e affollata ma se volete davvero vivere la bellezza di queste spiagge australiane, avendo la possibilità di avere almeno 1km di spiaggia tutto per voi, guardando le onde forse più grandi che possiate vedere (con annessi surfisti) allora andate a Tallow Beach (una spiaggia lunga quasi 7km). 

Andate a vedere l’alba o il tramonto al Faro di Byron Bay. 

Il faro più bello che io abbia mai visto in tutta la mia vita. 

Se Byron Bay non e’ ancora abbastanza hippy per voi, allora dirigetevi verso Nimbin! Un paesino minuscolo rimasto seriamente hippy. Ogni cosa qui rimanda alla Marijuana con uno o più negozi interamente dedicati! 


GOLD COAST

IMG_4459.jpg

Questa e’ la parte di East Coast che amo di meno. (Ma non per questo non e’ bella!! Dipende dai gusti). Spiagge sconfinate, ma contornate da palazzi. Ricorda un po Miami. Una specie di metropoli / alberghi molto fighetti / a volte anche stabilimenti balneari il tutto sulla spiaggia selvaggia dell’oceano australiano! Surfers Paradise e’ forse uno dei posti più turistici e pieni di ostelli e turisti (motivo in più per non piacermi ahah). Ma guidate lungo tutta questa costa, e fermatevi dove più vi piace. Scusate le mie poche notizie su questo capitolo ma non mi ci sono mai soffermata più di tanto e siccome questi blog li scrivo solo basati sulle mie conoscenze ed esperienze non ha senso che io vi riporti qualcosa trovato su web, perché quello sarete bravi a trovarlo anche voi :)


BRISBANE

IMG_4461.JPG

Brisbane e’ stata la prima città in cui ho vissuto in Australia, credendo che fosse abbastanza vicina al mare e scoprendo poi che il mare in realtà e’ molto lontano e comunque non era il tipo di mare che immaginavo. 

Pero!! Brisbane e’ una bellissima citta, moderna, organizzatissima e facilissima da girare! 

Io vivevo a South Bank, il lato a sud del fiume che la divide a meta. 

South Bank ha una bellissima camminata lungo fiume che passa per piccole foreste tropicali, e templi asiatici, per la laguna in cui e’ stata ricreata una vera e propria spiaggia con la sabbia in pieno centro città (portate con voi un costume se avete voglia di rinfrescarvi tra una passeggiata e l’altra!).

Screen Shot 2018-12-10 at 1.11.59 am.png

La cosa bella di Brisbane e’ che pure essendo una grande citta, e’ anche molto bella e facile da girare a piedi (o se preferite potrete affittare delle biciclette che troverete ovunque per la città).

Da South Bank avete due opzioni, potete camminare e attraversare il fiume a piedi sul ponte principale (Victoria Bridge), oppure prendere uno dei mille traghetti che passano da una sponda all’altra del fiume (trovate tutte le informazioni ai pontili e ad alcuni orari c’e anche un traghetto totalmente gratuito).

Una volta in centro giratevi le strade principali, piene di negozi e poi arriverete al parco botanico. Come quello di Sydney anche in questo troverete tantissime specie di piante e fiori bellissimi, potrete riposarvi all’ombra di uno dei mille alberi sulle vallate verdi, oppure a bordo del laghetto pieno di papere. Potrete anche camminare attraverso un tunnel di canne di bambù oppure esplorare la parte della foresta pluviale, ombreggiata e con foglie gigantesche. 

Uscendo dall’altro lato del parco botanico passerete accanto ad una delle università più grandi e moderne di Brisbane, per poi salire sul Goodwill Bridge e tornare a South Bank. Cosi avrete fatto un loop abbastanza comprensivo. 

Per la sera, quasi tutta la vita, i locali, la musica, i bar, sono a Fortitude Valley. 

A West End invece troverete il quartiere più alternativo, con negozietti di seconda mano, ristoranti vegetariani e tanto altro. 

Se avete voglia di una gita fuori porta, andate a Mount Coot-tha, un colle a circa 10km da Brisbane dal quale potrete vedere Brisbane dall’alto. 


NOOSA HEADS

IMG_5354.jpg

Noosa Heads e’ il paradiso dei surfisti, e non solo. C’e una bellissima camminata da fare lungo la scogliera a picco sull’oceano ed e’ proprio qui che ho visto i koala in natura quindi assicuratevi di fare molta attenzione e osservate gli alberi perché potreste essere anche voi fortunati e vederli! 

Se viaggiate in macchina, munitevi di tanta pazienza per quanto riguarda la ricerca di parcheggio a meno che non arrivate molto presto la mattina (e per molto presto intendo prima delle 8). I surfisti parcheggiano tutti nel parcheggio principale più vicino all’entrata delle spiagge e della camminata e non importa se e’ bassa o alta stagione, quel parcheggio sarà sempre pieno. 

Al centro del Noosa National Park ci sara un information center dove potrete chiedere dei percorsi da fare ma e’ abbastanza facile anche guardando su google maps perché e’ un loop. 

Arrivate ad Alexandria Bay e piaggiatevi godendovi il colore di quell’acqua turchese. Bellissima! 


HERVEY BAY

(Fraser Island)

IMG_5597.jpg
IMG_5432.jpg

Hervey Bay e’ una piccolissima cittadina, esistente al turismo principalmente (forse unicamente) per il transito su Fraser Island. 

Fraser Island e’ la piu grande isola interamente di sabbia del mondo. Lunga circa 120km, e’ bellissima e davvero particolare. Non la mancate! 

La parte migliore di questa isola e’ che organizza tour (potrete prenotarli direttamente da li, oppure online comunque prenotateli almeno il giorno prima non il giorno stesso) possono essere tour di gruppo con altre persone (generalmente una decina di persone a gruppo) o privati oppure potrete semplicemente affittare una delle loro 4X4 e andare da soli. La prima volta sono andata con un gruppo di gente, erano tutti miei coetanei (avevo 21 anni) e la seconda volta ero con i miei genitori venuti a trovarmi in Australia e quindi abbiamo preso una macchina privata e siamo andati per conto nostro. 

Qualunque scelta facciate, sara un’esperienza incredibile. 

Guidare la macchina direttamente sulla sabbia sulla riva della spiaggia (75 Miles beach) e poi passare dentro la foresta guidando sempre su sabbia (c’e solo una strada asfaltata, lunga forse 500m, ed e’ anche unico posto in cui troverete un mini super market e un benzinaio - questa e’ Central Station). 

 Ci sono molti laghi ma i miei preferiti sono:

  • Lake McKenzie e’ un lago gigantesco, la sabbia bianchissima e l’acqua turchese fanno questo lago un posto incredibile. 

  • Lake Wabby e’ ai piedi di una montagna di sabbia dalla quale potrete scivolare giu, correre, rotolare… insomma, divertitevi e tuffatevi nel fiume. 

Un avvertimento molto importante.

Questa isola e’ molto bella quanto pericolosa per alcuni motivi:

  • guidare la macchina sulla sabbia e’ divertente, e assicuratevi di farlo, ma può essere anche molto pericoloso se non sapete come farlo in maniera sicura. Assicuratevi di prendere istruzioni quando ve la affittano o quando andate con i tour. Ascoltate bene le regole e i consigli che vi danno.

Inoltre, la marea si alza e si abbassa durante la giornata, e alzandosi chiude il passaggio di alcuni percorsi quindi assicuratevi di sapere quali sono gli orari e le strade giuste per non rimanere incastrati senza poter passare fino al giorno dopo!!

  • L’isola e’ piena di dingo. I dingo sono apparentemente dei cani di taglia media molto magra. La realtà pero e’ che sono cani molto selvatici e hanno fame. L’isola e’ chiaramente un posto con cibo limitato per loro e l’arrivo dei turisti per loro significa “cibo facile” e non esiteranno ad attaccarvi. Possono diventare molto aggressivi. Per evitare tutto cio, non andate a fare passeggiate e non inoltratevi nelle foreste se avete cibo in borsa che possa attirarli. E’ anche sempre bene girare in almeno due persone e tenere d’occhio i bambini. 

Se campeggiate sull’isola, la maggior parte dei campeggi a pagamento hanno delle reti elettriche intorno a tutto il comprensorio quindi potrete stare tranquilli. Se invece fate campeggio libero, la notte e’ il momento in cui loro escono a cacciare quindi assicuratevi di non girare da soli di notte e svegliate il vostro compagno se dovete uscire per andare al bagno. 


BUNDABERG

Bundaberg e’ conosciuta principalmente per il suo rum, infatti se vi piace il rum questo e’ il posto giusto per andare a provarlo, ci sono posti in cui fare tasting. A me non piace quindi non ci sono stata. 

Quello che mi piace di Bundaberg e’ il fatto che sia contornata da molte Farm - io infatti nel 2010 ero li a raccogliere pomodorini - e quindi e’ anche possibile andare a vedere le diverse Farm e spesso anche comprare i loro prodotti freschi direttamente dalla Farm stessa. 



TOWN OF 1770



IMG_5788.jpg

Questo, dopo Byron Bay, e’ uno dei miei posticini segreti nel mondo. Non molta gente - parlando in giro con chi ha fatto questo viaggio - si e’ fermato qui! Eppure rimane uno dei posti piu belli che io conosca su questa costa. 

Ma soprattutto, il posto con i canguri wild piu grandi che io abbia mai visto e uno dei pochi posti da cui vedere dei tramonti coloratissimi - cosa che essendo la East Coast e’ quasi impossibile trovare un posto da cui vederlo perché da questo lato vediamo principalmente l’alba! 

Allora, iniziamo! Se state dormendo in van vi consiglio - se avete voglia di socializzare ma comunque dormire in un posto abbastanza naturale - il 1770 Southern Cross Backpackers che ha un’area adibita al camping molto grande, e permettono di fare il falo conoscendo cosi tanti altri viaggiatori! 

Il tramonto piu bello lo vedrete al Bustard Bay Lookout (la punta di Town of 1770). 

Per quanto riguarda invece la ricerca dei canguri piu grandi e wild che avrete mai visto, guidate all’ora del tramonto verso l’entro terra e perdetevi nelle vie, generalmente i canguri vivono in piccoli gruppi mangiando erba dai prati delle case della gente! 

Qualcosa di diverso e divertente che potete fare (turistico sicuramente ma saranno un paio d’ore piacevoli) sarà lo Scooteroo (un tour organizzato con delle piccole moto chopper - in stile Harley Davidson per capirci - senza marce con il quale si fa un tour di un paio d’ore che vi porterà alla scoperta di colline verdi piene di canguri!  


AIRLIE BEACH

(Whitsunday Islands)

IMG_6012.jpg

Airlie Beach, un po come Hervey Bay, non ha nulla di particolare da vedere ma e’ il punto da cui partono tutte le barche dirette alle Whitsunday Islands.

Non potete andarvene dall’Australia senza aver visto questo complesso di isole dall’acqua turchese e una delle sabbie piu bianche al mondo! Questo e’ il posto perfetto per prendervi due giorni e una notte in barca e rilassarvi facendo snorkeling tra coralli e pesci tropicali di qualunque grandezza. 

Quasi tutti i tour in barca includono cibo e tutto ciò che vi servira (maschere/mute contro le meduse ecc). 

Inoltre passare la notte in barca vi permetterà di vedere il cielo piu stellato che abbiate mai potuto vedere nella vostra vita. 

Ho fatto il tour alle Whitsundays ben tre volte, e tutte e tre le volte me ne sono innamorata. 

Qui vorrei fare degli accorgimenti molto importanti:

IMG_4477.jpg
  • Quando scegliete quale tour comprare, assicuratevi che sia un ECO tour: state andando a vedere pesci incredibili e coralli che sono man mano in via di estinzione (per saperne di piu guardate il documentario “Chasing Coral”). Ci sono parecchi tour che fanno questo solo per turismo sbattendosene totalmente dell’ambiente. (Buttando i resti di cibo in mare / dando da mangiare prosciutto e formaggio ai pesci solo per farli avvicinare / utilizzando shampoo per pulire la maschera e non farla appannare e sciacquando poi lo shampoo esattamente sopra i coralli). Quindi, spendete qualche minuto e euro in piu ma cercate di prendere quelli riconosciuti ECO. 

  • NON TOCCATE PESCI E CORALLI per nessun motivo!! Il tocco di un umano ha una temperatura troppo alta, e soprattutto (anche se non avete messo crema subito prima) la nostra pelle e’ sporca di creme e prodotti e profumi che a contatto con coralli e pesci potrebbero intossicarli o comunque danneggiarli! 

  • NON salite sugli scogli mentre state facendo snorkeling. Anche se vi sembrano solo delle normali rocce, per la maggior parte sono ricoperti di micro coralli che verrebbero cosi spezzati/graffiati/distrutti. 

Per quanto poco se ne parli, i coralli sono in realtà parte fondamentale del nostro sistema terrestre. Infatti, senza di loro, l’intero ecosistema ne risentirebbe gravemente. Sono una specie a rischio, la maggior parte dei coralli nel mondo sono morti e ne rimangono solo gli scheletri (a causa del riscaldamento globale, che scaldando le temperature dell’oceano sta uccidendo tutte le specie che non possono vivere a temperature piu alte). 



CAIRNS

(Daintree Rainforest)

IMG_6283.jpg
IMG_5346.jpg

Siamo quasi arrivati a destinazione, questo sarà il nostro ultimo stop. 

Avrete guidato per probabilmente uno o due giorni per arrivare qua su, passando per strade deserte e godendovi l’immensità di una terra che ancora ha talmente tanto spazio in confronto alla quantità di popolazione, che vi permetterà di viaggiare anche un giorno intero per le strade senza vedere una sola macchina. Bellissimo, a mio parere una delle sensazioni piu belle che esistano! 

Comunque ce l’avete fatta, siete arrivati a Cairns, dopo tanti chilometri tra piccoli paesini e villaggi, siete arrivati in una città abbastanza grande. 

Qui il meteo e’ sempre molto caldo e umido, i fiumi e i mari sono popolati da coccodrilli e meduse mortali e i parchi nazionali circostanti da struzzi preistorici (ahah si chiamano “casuari” ma guardateli su google sono stranissimi), ragni giganti, e formiche al sapore di lime. 

Benvenuti nel lato selvaggio dell’Australia (e non siamo nemmeno nel vero nord selvaggio ancora!!). 

Cairn in se non mi fa impazzire, e’ solo una città come altre… ma la bellezza vera e’ la Daintree Rainforest (questa, cari amici, e’ la foresta pluviale piu antica del mondo!!) arrivate fino a Cape Tribulation e i piu coraggiosi di voi potranno campeggiare - io sono stata qui una volta sola, con i miei genitori, e abbiamo deciso di lasciare il van nel quale dormivamo (che con quel caldo arrivava a temperature invivibili anche di notte) e abbiamo preso una stanza in un resort nella rainforest, ma sto già pianificando di tornarci e campeggiare nel wild sperando di non venir mangiata da coccodrilli, pitoni o ragni ahah ma senza un po di rischio non c’e adrenalina, e senza adrenalina non c’e emozione!!! 

Inoltre troverete tour in piccole barchette che vi porteranno lungo i fiumi della foresta, cosi da poter avvistare i coccodrilli nel loro habitat naturale.

L’ultima cosa che vorrei menzionare, e’ che da Cairns potrete andare a fare un tour sulla Barriera Corallina, sia esso in elicottero o come sub o solo snorkeling. Io ancora non l’ho fatto ma e’ tra i miei piani futuri!! Se lo fate, fatemi sapere se vi e’ piaciuto e me lo potete consigliare!! Vi lascio con una foto della Barriere Corallina vista dal mio volo di ritorno da Cairns a Sydney!



IMG_6417.jpg

PER FINIRE

Spero che questo road trip vi faccia provare le stesse sensazioni di libertà e felicita

che ho provato io ogni volta che ho percorso quelle strade infinite,

assaggiato cibi e frutti diversi, conoscendo un miliardo di persone e vedendo posti che avevo solo sognato. 

Sono tanti chilometri, e dopo aver finito questo viaggio vi sentirete di aver visto maggior parte dell’Australia,

ma la verità e’ che non avrete visto nemmeno il 10% di questo continente - io stessa devo ancora esplorare taaaaanto!

Ma questo e’ sicuramente un buon inizio, quindi come sempre… 



ENJOY THIS TRIP 




 
Screen Shot 2018-12-11 at 11.43.49 am.jpg

Ci ho messo tanti giorni a scrivere questa guida, tanto impegno, e se pensate che

questa sia una guida utile, mi piacerebbe tantissimo saperlo - fatemi sapere anche se ci

siete stati e avete qualche pensiero discordante!

Fatemi sapere se vi piacerebbe che ne scrivessi altre,

ma soprattutto se farete anche voi questo viaggio fatemi sapere come andrà,

taggatemi nelle vostre foto su Instagram cosi io posso vederle e seguirvi,

e se volete vedere di piu dei miei viaggi seguitemi

sulla mia pagina Instagram @a.wild.mind

Vi aspetto! :)